Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, acconsenti all’uso dei cookie.

Caricamento...

Chat

Nascondi

Parla con un nostro operatore

Invenzioni amiche dell’ambiente: le migliori idee per sostituire le stoviglie di plastica monouso

Quali sono le alternative che si stanno vagliando per sostituire dal 2021 i piatti e le posate di plastica, vietate da una normativa dell’Unione Europea?

Abbiamo fatto una prima ricerca per farci un’idea di cosa sta accadendo e di quali alternative si stanno ideando per sostituire le stoviglie monouso, tanto comode quanto inquinanti.

I prodotti che non troveremo più nei negozi, oltre alle posate e alle stoviglie di plastica, sono:

  • cannucce
  • cotton fioc
  • bastoncini per mescolare le bevande e sorreggere i palloncini
  • plastiche oxodegradabili (che si scompongono cioè in frammenti molto piccoli che sembra non scompaiono affatto facilmente come si credeva in passato)
  • contenitori per cibo
  • tazze in polistirene espanso (quelle che si trovano nei fast food)

Stessa praticità, meno inquinamento

Speriamo che queste misure siano utili per ridurre il tragico impatto ambientale che ha la plastica sul nostro pianeta. E speriamo al tempo stesso che in molti si prodigheranno nel cercare soluzioni alternative che possano essere altrettanto comode e funzionali.

In fondo ne siamo certi. La sfida di inventare soluzioni geniali, e geniali soprattutto perché rispettose dell’ambiente, sta iniziando in questi anni, e siamo davvero curiosi di scoprire dove ci porterà.

La strada da fare è ancora lunga. Possiamo intanto beneficiare delle cose che già stanno cambiando, degli oggetti che stanno entrando nella nostra vita comune, di cui fino a pochi anni fa non conoscevamo nemmeno l’esistenza, come per esempio i sacchetti organici.

Le alternative ecosostenibili

Nella nostra ricerca abbiamo trovato già moltissime alternative interessanti. Vediamone alcune.

  • Piatti in foglia di palma, compostabili al 100% e anche esteticamente molto eleganti.
  • Stoviglie in bioplastica composte da materiale rinnovabile di origine vegetale.
  • Prodotti creati con la “polpa di cellulosa” e ovviamente con la carta. In questo caso si apre tuttavia la problematica del massiccio abbattimento degli alberi
  • Cannucce commestibili
  • Cannucce di pasta
  • Oggetti derivati dall’amido di mais
  • Le già esistenti posate di legno
  • Piatti in crusca da mangiare, completamente biodegradabili in 30 giorni. Resistenti anche ad alte temperature, soluzione alla problematica più importante, ossia che molti materiali non resistono con cibi e bevande calde. 
  • Bicchieri di alghe marine.

Un elenco già vario, a cui si aggiungeranno sicuramente moltissime nuove soluzioni a indiscutibile vantaggio dell’ambiente e di chi ha da sempre l’accortezza di pensare a soluzioni che porteranno benefici al nostro pianeta.

Speriamo di ospitare presto, tra le idee proposte dai nostri inventori, tante innovazioni amiche dell’ambiente e di poter quindi dare anche noi il nostro contributo al benessere del nostro caro pianeta.

 

Pubblicato il 21/05/2019 alle ore 15:27

Hai trovato utile questo contenuto?