Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, acconsenti all’uso dei cookie.

Caricamento...

Chat

Nascondi

Operatori non disponibili

Tutti i nostri operatori non sono al momento disponibili. Puoi lasciare un messaggio, sarai ricontattato al più presto.

Apri pagina contatti

La marcatura temporale è quel servizio che consente di attribuire data e ora certe, legalmente valide e opponibili a terzi, a un documento informatico, mediante l’uso delle funzioni di hashing. L’hash rappresenta, infatti, una specie di impronta digitale attraverso cui il documento viene identificato in modo univoco.

In altri termini, si tratta di un metodo di validazione temporale che permette - attraverso l’intervento di una terza parte, ossia di un Certificatore Autorizzato - di dimostrare l'esistenza del documento informatico a partire da quel determinato momento e di garantirne così la validità nel tempo.

Il principale vantaggio che deriva dall’apposizione di una marca temporale consiste quindi nel rendere opponibile ai terzi il documento sul quale la marca è stata apposta, certificandone la data certa, ossia la data e ora esatte in cui quel documento esisteva con quel contenuto specifico.

Con il termine opponibilità, in particolare, si fa riferimento alla prevalenza giuridica di un atto su altri che risultano incompatibili con il primo ovvero alla capacità di un titolo di avere efficacia giuridica anche nei confronti di soggetti terzi rispetto allo stesso. In altre parole, rendere un documento opponibile a terzi significa essere in grado di farne valere ogni diritto connesso e derivante nei confronti di chiunque vanti situazioni giuridiche in conflitto o incompatibili con esso.

Usufruendo del servizio di marcatura temporale risulta possibile, dunque, attestare e dimostrare con certezza giuridica l’anteriorità del proprio diritto rispetto a quelli di altri soggetti con esso in conflitto.

Nell’ambito dei diritti di proprietà intellettuale, è evidente che la possibilità di determinare con certezza la data di creazione o di prima divulgazione dell’opera oggetto di tutela è di fondamentale importanza. 

Questo è vero in particolar modo per:

  • modelli o design non registrati, la cui protezione deriva proprio dalla data di prima divulgazione del prodotto;
  • opere tutelate dal diritto d’autore, la cui titolarità del diritto spetta a chi ha creato l’opera con precedenza rispetto a chiunque altro. In questa categoria rientrano anche quei segni che ancora non sono stati utilizzati come marchi o di cui non ne è stata ancora chiesta la registrazione.

In questi casi l’autore dell’opera potrebbe trovarsi nella situazione di doverne dimostrare la titolarità e di dover fornire prova, in particolare, della data di realizzazione dell’opera stessa. Ecco che in questi casi l’utilizzo del servizio di marcatura temporale risulta essere uno strumento estremamente utile e vantaggioso per garantire la propria opera nei confronti di eventuali e successivi prodotti e nei confronti di altri soggetti che pretendano di vantarvi dei diritti.

Ma anche con riferimento ai brevetti per invenzione, brevetti per modelli di utilità, modelli o design e marchi concessi/registrati o di cui è stata chiesta la concessione/registrazione, l’indicazione della data di deposito della relativa domanda rappresenta comunque un elemento importante, con particolare riferimento alla possibilità di determinare con certezza giuridica la decorrenza del termine di validità del titolo.

La marca temporale è acquistabile sul nostro sito sottoscrivendo uno dei pacchetti a disposizione, in base alle proprie esigenze.